Ozpetek: dall’orgoglio gay a Orgoglio la fiction

Un giorno perfetto

Un giorno perfetto

Due palle, due enormi sfere. Che si gonfiano e gonfiano e gonfiano. Fino a scoppiare. Ecco descritta l’evoluzione dei miei testicoli durante la visione di questo pallosissimo film (è palloso, si è capito?). Ozpetek è passato da film alla orgoglio gay a Orgoglio la fiction. E a niente sono valsi le preziose recitazioni di Mastandrea e della Ferrari* – il copione era dei più melensi, carrozzone-andante, deprimente, mosci, ed infine PALLOSI mai visti prima.

A questo punto, uno, cento, mille Almodovar – almeno con lui vai sul sicuro: vedrai sempre una prostituta, un frocio e un malato di aids e/o cancro. Con questa virata verso il polpettone post TG1 del mercoledì sera, Ozpetek forse si è giocato un pubblico affezionato. Ed io di sicuro mi sono giocato un inizio settimana sereno.

* è stato il primo film in cui la vedo con delle labbra con una pressione sotto i 10.000 millibar. Sembrano quasi labbra umane.

Annunci

5 Risposte

  1. un blog meraviglioso
    un vento fresco
    tornerò di sicuro ad ammirare il template

    auauauauau

  2. scusa.
    mi rimangio quanto detto sopra.
    IO HO COLTIVATO SERI INTENTI SUICIDI DURANTE LA VISIONE DEL FILM [anche perchè avevo un mal di stomaco mondiale e non ho potuto sfogare la mia frustrazione coi pop corn… tu sai bene se ne mangio ahahahah]

    ho anche coltivato ulteriormente l’omofobia e il mio autocompiacimento [meno male che tutti i miei ex scappano!!!!!!]

    bravo “Otpez, Ozpek … non ricordo come si chiama” [citaz Miss Rocchetta 2006 in una discussione di cinema]!

  3. Sì, non sei il primo ad avere reagito così … mi tocca proprio andarlo a vedere, non è per farmi male ma è perchè li ho visti tutti e il gusto di poterne criticare almeno uno me lo voglio prendere. “Pranzo di Ferragosto” è tutta un’altra storia. Quello l’ho visto come ti è capitato di leggere ma non qui .dove ti rimanda questo link ma in un blog di libero. Ci sei stato di recente. 😉

  4. Ma c’è la moderazione in questo blog? Ho lasciato un commento lungo lungo e non me lo ritrovo più. Boh. 😉

  5. No infatti va visto. Ozpetek è un must. Ma dopo questo film per me non lo sarà +.

    ps certo che c’è la moderazione 😉 ora ti ritrovi anche il commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: