Siamo uomini o napoletani?

Ogni volta che scendo dai miei a Napoli è sempre una discesa negl’inferi dei ricordi adolescenziali; il fatto che il lungo sentiero della rimembranza sia invaso di munnezza non fa che dare più colore cancerogeno ai momenti andati.

Se doveste mai andare a Napoli, dovete assolutamente notare i maschi napoletani. A parte l’evidente valenza estetica di quel mix eterogeneo (ma poco eterosessuale) di arabo, francese, spagnolo e masaniello-style, esiste un vero e proprio parteno-atteggiamento. Il maschio napoletano deve dimostrare di essere “maschio” in ogni istante della sua vita, ogni passo deve trasudare testosterone, ogni parola deve incutere timore, ogni risata deve essere contenuta da maschia dignità, ogni sputo intriso di ferormoni, ogni sorpasso in auto una prova di virilità pistonesca, persino quando ti fanno un pompino devi ripeter loro che non sono ricchioni ma solo bocche cadute per caso sul tuo pisello.

C’ho riflettuto a lungo (il tempo di una cagata) e sono arrivato a questa conclusione: il napoletano è talmente frustrato dalla donna napoletana (così forte, vigorosa, determinata) che non risparmia occasione per ricordar(si) di essere lui quello con i pantaloni. E poco importa se poi questi pantaloni c’hanno un buco dietro pret-a-inculer, l’importante è “fà verè” (far vedere agli altri).

Amo napoli, le sue contraddizioni. Però amo ancora di più essermene andato; perchè certe realtà non è bello viverle, ma solo relegarle al famoso sentiero delle rimembranze intra-munnezzam.

Annunci

7 Risposte

  1. Allora nostalgia nemmeno un po’?

  2. eeeh mi sa di no alberto…nemmeno un babbà riuscirà ad addolcire questa sua visione del masculo partenopeo….

    (chissà se è meglio o peggio di quello siculo, allora…)

  3. alberto, nessuna nostalgia..mi manca solo la mamma..ebbene sì, anche il sarco ha un cuore di figlio 😀

    marci, non conoscono maschi siculi, illuminami 😀

  4. i maschi partenopei….
    razza a parte, hai ragione, ma razza sincera ché, in fondo, fanno solo apertamente quello che ogni maschio italico cova in cuor suo.
    So per esperienza che una femmina (qualsiasi, abbasta che respira), mai deve trovarsi sulla strada di un partenomaschio reduce da pompini selvaggi su spiagge o angoli serali. Lo stupro di raffermazione della maschia appartenenza, è assicurato.
    Davvero ti manca la mamma? allora sei proprio un primogenito yddish 🙂

  5. ahahuiahia yiddish al 100%.
    però non sono primogenito..ma è come se lo fossi, perchè il primogenito mia madre non l’ha mai calcolato 😀

    anche tu nostalgica?

  6. Dovrei essere nostalgica di mio padre e lui è un vero assoluto, inequivocabile primogenito yiddish al 100%.
    Difficile….

  7. uhm….difficile essere nostalgici dei padri in generale..di uno yiddish peggio mi sento 😀

Rispondi a penelopebasta Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: