Diario del Muccassassina – Episodio #2 – Non son nessuno se la drag non opportuno!

Premessa: credo di non essere mai arrivato a Mucca più scemo e rincoglionito. Appuntamento con la Velina alle 23 chez elle, si festeggiava la sua Assunzione (al Regno del Marketing). Ovviamente, io mi sveglio dal pisolino pre-mucca alle 23..ed in 45 min, sono riuscito a: stendere i panni, farmi la doccia, scegliere un vestuario strafigo, prendere la metro e arrivare dalla mia dolce meta’ muccante. Non ero trafelato, ma se mi fossi iniettato metadone, sarei stato più lucido. Prendiamo il taxi e parliamo di bambini che si pisciano addosso. Questo mi ricorda di un tizio che si eccita pisciandosi addosso mentre veste un pannolone (tale “pampers boy”). Il tassista non fa una piega: credo che quando dici di portarti al Mucca diano per scontato che tu pratichi fetish pissing.

Arrivati al club, ci accoglie il solito stuolo di froci vecchi e drag sfatte. Ma si vede che questo venerdì avevo sex appeal perche’ stavolta ho beccato pure io! La prima e’ stata una drag queen osceMa, tutta bionda, alta e con la faccia da figlia di Fantozzi. La Velina mi fa: “si, ma non sarai mai nessuno, se non fermi la drag”. Il suo fare di sfida mi incita alla vittoria: mi avvicino all’orrenda creatura e le chiedo una foto; manco a dirlo, lei e’ stata strafelice, e dopo ci premia con un “energia! Benvenuti al Muccassassina!”. 10 secondi dopo la foto era su Facebook, per esporre me e la velina al pubblico ludibrio.

Secondo rimorchio: siamo usciti fuori a prendere un po’ d’aria. E appena ci sediamo, ci si avvicinano un frocio che ha pensato bene di intavolare una discussione con la Velina circa DANIELA SANTANCHE’; mentre io mi sono beccato l’amico passiva napoletano che mi si e’ piazzato sul pacco e ha iniziato a shakirizzarsi i fianchi furiosamente. Ero gia al terzo drink, ma mi pare di aver capito che urlasse:“si, scopami ora, dammelo dammelo”. Una vera signora.

Una volta liberatici da questi invasati. Rientriamo e balliamo come assatanati di sesso, e ovviamente ci si avvicina uno che prima ci prova con la Velina e poi con me. Intrigata dal triangolo, una drag con tanto di barba incolta e forte profumo di Axe si avvicina a me, si gira, si appoggia (needless to say) al pacco e mi urla isterica: “io sono più bella della tua fidanzata..molto più bella, vero?!?”. CERTO CERTO: era il doppio di me, la sua moral suasion era decisamente effettiva.

E cosi abbiamo terminato la serata, contenti perche’ solo noi attiriamo tutto il trash nell’arco di mille miglia. Bertolaso poteva chiamarci per ripulire Napoli..altro che discariche! Abbiamo un futuro radioso, mia cara Velina
(Sent from my BlackBerry® wireless device)

Annunci

Nomen omen

E’ morto Don Ba(d)get Bozzo.

L’unico prelato con un cognome porno-finanziario.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: