Annacquati

Non credo nelle relazioni allungate con l’acqua, quelle poco decise, poco passionali, molto mentali, fatte di comunioni d’intenti e di valori.

Cazzate pure: una relazione, soprattutto nei primi anni, deve essere fuoco e fiamme. Una fiamma che deve scattare subito in maniera reciproca, senza asimmetrie sentimentali.

La prova del nove: l’assenza di strategie. Quando si agisce facendo calcoli beceri di onde magnetiche (“non lo chiamo prima io, deve chiamarmi prima lui”), e’ la prova provata di avere un abaco al posto del cuore. E allora, e’ amore quanto timbrare il cartellino alle poste. Un’amica si oppone: ” La mia storia e’ nata prima da un’amicizia e poi e’ scoppiata la passione”. Una sola parola: BORING! Una relazione del genere finira’ tra le braccia del primo idraulico o segretaria porca che passino.

Attenzione: non nego che con il tempo la passione venga meno, e che la relazione si basi più sulla complicità. Ma il fatto che non ci siano più fiamme, non è una giustificazione perchè si spenga totalmente il fuoco che alimenta la relazione.

Senza di quello, mi dispiace dirverlo, ma vi state scopando vostro fratello o sorella.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: