L’istinto del righello

La guerra a chi ce l’ha più lungo in Mediorente continua senza tregua. Ieri Israele ha barato: ha misurato il pisello comprese le palle, e ora va dicendo al mondo intero di avercelo più grande degli altri. L’attacco israeliano di ieri ad una flotta di pace turca (il “Free Gaza Movement“) non solo ha del grottesco freudiano, ma anche del marcio lombrosiano. Perche’ attaccare un convoglio di pace? Cosa facevano di male?

Ma la risposta non e’ razionale. Chi e’ mosso dall’istinto del righello ha solo un obiettivo: superare l’altro in dimensioni. Non importa chi sia l’altro. E’ lo stesso istinto che guida anche i “Veri Maschi” a picchiare gli omosessuali, com’e’ successo per ben due volte (Roma/Milano) negli ultimi giorni. Più e’ debole l’avversario, più e’ facile dimostrarsi il più virile. Un meccanismo psicologico tra i più basici, tipico dei babbuini subtropicali e del bradipo del Gange.

Ad ogni modo, in entrambi i casi (il primo è realmente disarmante, perchè si tratta di uno Stato e non di singoli rincoglioniti alla sbando) rimane l’ironia: quanto più si sforzino a definirsi maschi così, tanto più sono senza palle. E allora un consiglio: cambiate righello, vi serve un nanoscopio.

Annunci

2 Risposte

  1. 😀 per un post no, però è una campagna STUPENDA 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: