DePrivacy?

Non credo nella privacy. Non la ritengo un valore da difendere, ma una pretesa da debellare. Chi nasconde, pecca de facto. La mia vita e’ totalmente pubblica a tutti, perche’ amo condividerla con la societa’. Ne sono orgoglioso, e non vedo alcun motivo per cui celarla. La stessa politica andrebbe applicata agli Stati: tutto dovrebbe essere accessibile e pubblico. Anzi, nel pubblico e’ un dovere morale, più che nel privato, perche’ dipende da tutti noi. Per cui, da tutti noi deve essere giudicabile e osservabile.

Se tutto questo e’ vero, perche’ il mondo si sta accanendo contro Assange e Wikileaks? Perche’ fa paura. Tutti i potenti della Terra si riempiono la bocca con la parola “Accountability”, ma Assange sta ampiamente dimostrando la vacuita’ di tali dichiarazioni. Quindi, va eliminato subito. Si accampano ragioni di sicurezza nazionale, ma si accusa il medico di essere causa della malattia che ha appena scoperto. Se gli Stati hanno cose da nascondere, non e’ colpa di Assange, ma degli Stati che hanno cose da nascondere!

La storia finira’ come e’ facilmente prevedibile. Assange in galera, e Wikileaks continuera’ a sfornare segreti su banche e nazioni. L’informazione e’ cambiata per sempre: i potenti se ne facciano una ragione. Nessuno più e’ intoccabile. E questo rende il mondo un posto migliore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: