We Want Sex, una lezione

Il film in se’ non e’ una prova artistica eccezionale, ma la storia vera che racconta solleva gli animi. La frase che riassume “We want sex” e’: non sono privilegi, ma solo diritti, e’ cosi’ difficile capirlo? Spazziante, dirompente, disarmante. La lotta per la parita’ di salario femminile di 40 anni fa e’ una lotta ancora attuale. Ma e’ una battaglia per qualsiasi tipo di parita’.

Quello che più fa riflettere e’ come il potere cerchi sempre di dividere gli oppressi con falsi feticci, pur di non far progredire la societa’. Nel film, i sindacati maschili messi contro quelli femminili proponendo la fittizia differenza tra i sessi. Al giorno d’oggi, ci sono altri casi. Pensiamo a come i politici si sforzino di fare propaganda machista pur di non far passare leggi di parita’ per gli omosessuali e le trans.

Il popolo abbocca facilmente, serve una forte coscienza civica per resistere alle sirene dell’individualismo bieco e retrogrado. Eppure, succede che all’improvviso la gente si svegli dal torpore medievale in cui vive. E succede solo se si capisce che ogni nuovo diritto civile migliora l’intera societa’ e non solo chi ne godra’.

Nessun uomo potra’ ritenersi libero finche’ ci saranno uomini in catene, disse un saggio. Sottoscrivo a pieno. E’ ora di agire e di svegliarsi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: