Integralista?

Mi accusano di essere integralista sullo stile di vita salutista. Far cacciare un pusher da una discoteca perche’ mi metteva di cattivo umore, in fondo, e’ mio diritto. Offendere i grassi con appellativi non esattamente carini e’ solo un modo per motivarli a cambiare, mica un insulto. Abbandonare un amico ubbriaco su una piazzola di sosta non e’ da bastardi, ma un’azione preventiva contro l’imminente vomito sul sedile dell’auto.

La verita’ e’ una sola: la gente non mi capisce. Io non dico che tutti debbano fare la mia vita, ma che almeno gli si somministri una sanzione pecuniaria si! In fondo, la mia proposta di vita e’ semplice: allenarsi alle 7 di mattina, mangiare corretto, eliminare alcol e cibi non utili alla crescita muscolare, la sera una bella corsa o una lunga sessione di sesso (che e’ comunque lavoro aerobico), andare a dormire presto per non spezzare il ciclo del cortisolo. Punto.

Eppure, sembra che l’intero mondo voglia farsi male, distruggendosi di droga, cibi grassi, Maria de Filippi e McDonald. Ma allora, se proprio sono cosi masochisti, perche’ non internarli tutti per sottoporli a sperimentazioni farmaceutiche? Salveremmo molti simpatici topini, e li faremo godere come procioni.

Peccato io non sia al potere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: