Non siamo tubi da riparare!

Scusate, saró limitato, ma proprio non capisco.

Perchè la gente comune deve morire sotto le macerie, mentre la Casta festeggia il 2 giugno “in maniera sobria”. Non poteva succedere il contrario? Ma soprattutto, come si fa una parata in maniera sobria? È come fare un’orgia con educazione.

Ma mica finisce qui.

Per finanziare gli aiuti ai terremotati, il Governo ha aumentato le accise sulla benzina. In altre parole, che la disgrazia ricada anche su tutto il resto dei disgraziati che almeno questa l’avevano scampata. La logica d’azione é semplice: lasciamo che i morti di fame si scannino tra loro. E sti gran cazzi.

Speravo in un governo rigoroso, ma anche giusto ed equo. Mi spiace, ma mi devo ricredere. Ci ha salvati da un momento davvero triste della nostra storia, sommersi com’eravamo tra bunga bunga e spread. Ma ora urge un cambio di marcia, anzi serve proprio un’altra macchina.

Come pensav(am)o che un idraulico ci potesse trattare da umani anziché da tubi da riparare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: