Padre Pio, Santa Lucia e i partiti miopi

Vogliono portare il cuore di Padre Pio da San Giovanni Rotondo a Petrelcina. Scandalo, orrore, sacrilegio. Non perché si tratti il cadavere di un Santo come un quarto di vitella, ma solo per ragioni economiche e turistiche. Ed i fedeli stanno nel mezzo, col cerino in mano.

Simile la situazione del ddl sull’abolizione dei finanziamenti pubblici ai partiti. Il soldi dei contribuenti (il cuore) vengono spostati da San Giovanni (rimborsi elettorali) al Petrelcina (2 per mille obbligatorio), ma il risultato é lo stesso: i fedeli (al fisco) pagheranno tutto.

Peraltro, questo ddl (se pure abbolisse totalmente il finanziamento pubblico) è totalmente insensato. Le ragioni sono presto dette. 1) Potranno fare politica solo i ricchi (o chi li fa contenti) 2) Conoscendo la poca trasparenza italiana, finirá che non sapremo chi finanzia chi. Insomma, é una minchiata, un provvedimento miope: il problema non sono i soldi dati, ma i politici che li ricevono!

A.A.A. Miracolo cercasi per questi parlamentari. Serve Santa Lucia, altro che Padre Pio (che interceda per noi, lasci stare il trasloco cardiaco in queste ore).

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: