Pornografia autorizzata

La cronaca nera è pornografia macabra. Mi ci ha fatto riflettere l’ultima notizia di un bambino morto soffocato in auto. Il mio Facebook è stato inondato di status indignati come mai.

Mi fa ridere: quando condannano Berlusconi per frode fiscale, e di conseguenza l’Italia ad una figura di merda internazionale, quasi silenzio. Bambino morto (totalmente irrilevante per il Paese), tutti reagiscono come il cane di Pavlov. Ma non solo: ieri è successa una cosa ancor più importante. E’ stato varato il decreto del governo con la nomina dei 25 saggi che trasformeranno l’Italia in una repubblica presidenziale. Ma no, è più importante schifarsi per un padre inetto e smemorato, chissenefrega della Costituzione!

I giornali fanno il loro lavoro. Ufficialmente informano, realmente distraggono. E ci sta tutto. Sono foraggiati dagl’inserzionisti privati, dalle pubblicità, che di distrazione si nutrono. L’intera nostra società se ne nutre. Mi fa solo tristezza vedere gente intelligente – che almeno consideravo tale fino a ieri – abboccare a certi trabocchetti dementi da uomo di Neandertal.

SVEGLIATEVI.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: