Dai gattini alla filosofia morale

Charlie Hebdo ha già fatto miracoli. Gente che ieri pubblicava gattini oggi si erge a filosofo della religione che manco Sant’Agostino. Trovo antropologicamente interessante che sia servito un attacco terroristico per distoglierli dagli amati felini factotum. Whatever works, qualsiasi cosa purché funzioni.

Io provo profonda pietas – nel senso latino del termine – per queste persone. Si lasciano trascinare dalle emozioni del momento. Si innamorano facilmente. Piangono se vedono un povero per strada. Passano dal funerale di Pino Daniele alle novità sul cast dell’Isola dei Famosi con disinvoltura. Ma beati loro.

Questo post è rivolto proprio a loro. Se lo meritano, non foss’altro per la buona volontà. Voglio deliziarvi con un pò di chicche odierne totalmente inutili che vi faranno impazzire.

1) Sesso, uno studio dimostra: le donne sono più gelose se il tradimento è mentale. Uomini, nessun rischio divorzio: pompini a iosa dalle amanti. 

2) Orgasmo, ora esiste il corso per meditarci su. Andare a zoccole no eh?

3) Ecco la classifica delle 35 diete più votate dai dietologi. Fare attività fisica vi fa proprio schifo?

4) E’ appena uscito BELFIE, il bastone per farsi le foto al culo. Che poi a tanti basta uno specchio frontale.

Non sono gattini, ma vorrei tanto vedervi piangere per la libertà di espressione mentre provate a meditare sull’orgasmo.

Annunci

Torna a casa Rigolie

E’ tornato a casa!

Finalmente la notizia che tutti aspettavamo da 3 anni. Francesco Rigoli è tornato dalla mamma! Se non sapete chi sia, non siete nessuno. La sua storia è affascinante. 3 anni fa fissò la data della discussione della tesi di Laurea. Era tutto pronto. Peccato che non si fosse mai iscritto all’Università. Ed il giorno della discussione scappò per la vergogna nei confronti dei genitori. Che invece così avrà reso assai contenti.

Questo personaggio, oltre a somigliare spaventosamente a Crocetta feat. un badante filippino, ha un non so che di geniale. A. Inventi una laurea. B. Porti la balla avanti per anni. C. Arrivi pure a fissare la data. Ma perché non sei arrivato fino in fondo? Perché? Potevi inscenare tutta la cerimonia, il bacio della commissione. Oscar Giannino poteva darti pure qualche dritta, e magari ti candidava!

Il caso di Torna a casa Rigolie mi ha fatto riflettere sul concetto di prestigio che impera nel morale medio-borghese italiana. Una laurea non serve tanto per trovare lavoro, ma per sbandierarla al primo aperitivo con gli amici. Se non ne hai una, sei out. Come una pelliccia di lupo per uomo a Cortina.

Ma poi mi domando: dopo una vita a pensare a ciò che vuole la gente, non avrai un gran voglia di sputarti in faccia con la forza di un idrante? Nel caso, chiamami Francesco. Che dopo la mia di laurea, avendone intuito la grandissima utilità, ho preso un master in sputologia applicata.

La gente si rovina la vita senza alcun motivo. Leviamogliela se non sa proprio cosa farsene!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: