Cinquanta Sfumature di Nulla

Ci siamo, represse sessuali di tutto il mondo, UNITEVI!

Il 12 febbraio uscirà il film tratto dal best-seller internazionale “Cinquanta Sfumature di Grigio“. E lì pronte a toccarvi pudiche, sperando di essere pure voi legate come scrofe dal vostro uomo, che al massimo lega gl’involtini di pollo.

Non ho mai voluto leggere la trilogia per alcuni motivi. E sono gli stessi per i quali mi rifiuterò di vederne la trasposizione cinematografica.

1) Le pratiche del bondage le ho provate, e non fanno per me. Troppo complesse. Io, se faccio il missionario, già mi sento una star del porno.

2) L’idea di utilizzare ore del mio tempo per leggerlo, quando mi basta andare in un secondo sul tag BDSM di youporn, mi fa perdere la pazienza.

3) Odio l’edulcorazione rose e fiori del sesso. Il sesso, soprattutto quello fetish, non è patinato. E’ sporco, è sudato, ed è ridicolo. Non prendiamoci per i fondelli.

4) Il successo di questo libro fa rimpiangere quello dei libri di Fabio Volo, che a confronto sono le Operette Morali di Leopardi.

Vi auguro una buona visione. Ma vi do un consiglio: prima di andare al corso avanzato, dedicatevi al corso base del sesso. Dato che manco la fellatio fate con piacere.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: