Alitanasia

Berlusconi vuole che Alitalia sopravviva a tutti i costi.
Al riguardo, La Chiesa esprime il suo deciso consenso: “Non staccate la spina!”

Sant’Agostino e la Cristoforo Colombo

Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell’anima. Il passato non esiste, perchè non è più; il futuro non esiste, in quanto deve ancora essere; ed il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro“.

Io lo dico da sempre che Sant’Agostino è un grande. Non solo è stato il fondatore della dottrina cattolica (beccandosi la vita eterna per anzianità di servizio), ma è uno che se l’è spassata alla grande prima di darsi all’ascetismo. Ne Le Confessioni lui è lacerato tra due dilemmi: il cazzo (del suo miglior amico) o lo spirito (di dio). Nessun altro autore è così moderno, se escludiamo Pasolini o Rocco Siffredi nella sua recente biografia. Eppure quella citazione con cui ho iniziato il post è l’unica sulla quale potrei non concordare con Ago. O meglio, sul passato ed il futuro ci può anche stare, ma il presente, signori, il presente esiste soprattutto per chi guida a Roma.

Per chi non avesse mai guidato nella capitale, vi spiego la situazione in pochi semplici punti. I romani sono affetti da 3 sindromi croniche.

1. Vaticanite – ai SEMAFORI, la gente rallenta anche col verde, perchè si caga sotto che mentre passa diventa rosso. Col giallo non si passa: è il colore del vaticano e fa brutto superarlo.

2. Ambientalite: agli INCROCI il concetto di “passa chi ha la destra libera” è sostituito da “lascia passare tutti, ma proprio tutti – insetti compresi – e poi passa tu”. Saranno felici gli insetti, ma non chi di solito ama vederseli schiacciati sul finestrino.

3. Culoecamicite: davanti ai CAMION, un romano non sorpassa MAI; diventa culo e camicia fino a che il camion non lo abbandona. A quel punto cerca il prossimo camion da cui farsi proteggere. Oppure si ferma e butta sassi dai cavalcavia. Così perchè è imbronciato.

Credetemi. Quando guidi a Roma, il PRESENTE esiste e come. E vorresti che fosse già PASSATO quel coglione che ti fa ritardare all’appuntamento. Se Sant’Agostino avesse avuto la patente a Roma, avrebbe trasformato l’aforisma in:

“Il tempo non esiste, tranne che sulla Cristoforo Colombo; il passato non esiste, perchè già lo vedi dal retrovisore, il futuro non esiste, perchè lo devi ancora soprassare: il presente esiste perchè è l’attimo concreto tra lo sfanculare il passato e smadonnare per il prossimo da sorpassare

Trans-federalismo alla Vendola

Nichi Vendola

Vendola: “Si al federalismo, se le carte non sono truccate

Nichi da bravo COMUNISTA, però CATTOLICO, però OMOSESSUALE, vuole essere l’unico a truccarsi in politica.

Fede lubrificata

Il papa afferma che “tra fede e laicità non c’è contrasto“.

Se poi ad entrambe applichi il lubrificante preferito dal Pontefice, ottieni ancor meno attrito.

Se la suora fa notizia (trash)

E’ durata tre giorni l’iniziativa di padre Rungi per il concorso della suora più bella del 2008; la vincitrice sarebbe stata votata dai navigotori internet sul blog del prete di Mondragone (Caserta). Ma, dopo la eco prodotta in molti media, il ministro di Dio ha deciso di cancellare la manifestazione: “Troppa confusione, volevo solo mostrare la vita e la bellezza che vive nei conventi italiani”.

Ricordiamo – ai pochissimi che non lo sapessero – che padre Rungi era già noto alle cronache locali per altre notizie-spazzatura; ma essendo spariti i rifiuti grazie al presidente Scopatore, il prete ne ha prodotta altra con molto zelo.

Buona vita.

ps per chi fosse interessato alle suore e alla setta cattolica, v’invito a leggere di quest’attentato e di questo anche. Padre Rungi, potremmo indire un concorso per “l’attentato più spettacolare che coinvolga una suora 2008“. Che dice?

Omo-logazione

Tra gli omosessuali è crescente il lamento per l’eccessiva omologazione dei loro pari. C’è grossa crisi, e pure ai ricchioni non dice culo per niente; in qualche modo, devono pur farsi accettare ed ecco la strada più ovvia e naturale: sembrare delle persone normali.

La legge è quell’insieme di regole che una comunità si da per regolare gli aspetti di cui sente il bisogno di regolare. Un esempio per tutti: in Spagna non esistono leggi in materia di prostituzione. Lo chiamano “hueco legislativo”, ovvero vuoto legislativo, che nasce dal non percepire il bisogno di legiferare al riguardo. E perchè mai dovrebbero farlo allora?

Uguale è la questione omosessuale.
In Italia, la comunictà GLBT è una lobby ancora troppo piccola, particolaristica e di nicchia per essere “riconosciuta” dalla società. Quando dico “riconosciuta” mi riferisco a due modalità:

1. Si è riconosciuti dalla comunità, quando questa prende atto delle differenze e ne accetta i confini nei suoi ranghi;
2. Si è ri-conosciuti dalla comunità, quando la stessa vede buona parte di se stessa nel nuovo gruppo.

Non si può chiedere al corpo di non rigettare un rene di un maiale. La probabilità di espulsione del corpo estraneo è altissima. E’ una questione di antropologia. La parziale omologazione è L’UNICO vero passo per essere accettati dalla comunità ed, in seguito, compresi nella legislazione.

Cerchiamo di evitare gli errori della Spagna che – a causa di una legge imposta dall’alto – sta vedendo aumentare gli episodi di razzismo e violenze sugli omosessuali.

Un saluto,
IlSarcoTrafficante

ps questo è un trackback ad un post di Penelopebasta

Ratzin…gay?

1. Veste di marca e con stravaganza;
2. Si circonda di maschi prestanti;
3. Sembra Evita Peron quando si affaccia al balcone;
4. Parla sempre di sesso;
5. Ha un accento straniero.

Chi è? No, non è MADONNA…è RATZINGER!

Prossima mossa: un cd singolo dal titolo: Cappella Fist-ina.

Sputa il rospo

Scandalo nell’alto adige. Al museo d’arte moderna di trento esposta una rana crocefissa, con in mano boccale di birra. Simbolo-denuncia degli alto-atesini, pubblicamente bigotti e privatamente dediti alla bestemmia. Fa ancora più scandalo perchè è stata esposta alla vigilia della visita del papa. “non siamo a new york” – ha commentato l’assessore alla cultura. E certo…siamo nella terra dei mangia-patate e polenta, dei fucili-sempre-in-mano-per-difendersi-dai rom e di napoli-è-piena-di-munnezza-ma-intanto-gli-buttiamo-rifiuti-chimici-illegalmente. Potete giurarci che nn siete a new york. E’ che non siete proprio in questo pianeta. ma perchè non ve ne andate a colonizzare marte voi e la vostra padania? ah no, è troppo rosso…e voi non siete mica comunisti. coglioni.

Welbyness

A: “E’ morto Welby

B: “Povero Pannella: ora è disoccupato

A: “No, ci sono ancora le coppie gay”

B: “Vuole far uccidere anche loro?”

Fugit

Fuggo dall’idiozia come un prete da un orgasmo. Solo che io ci riesco.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: