Concerto del 1° maggio: lo sfogo annuale di paesani repressi

Ed è finalmente venuto il momento di sfogare le repressioni di un anno passato nel paesino d merda in cui il destino li ha relegati. Il concerto del primo maggio è l’equivalente musicale di un club di scambisti in provincia di Bergamo. E tutti i paesani d’Italia si riuniscono in una piazza, nella GRANDE CITTA’ che vedono come irragiungibile e perfetta rispetto al giardinetto pubblico con abitazioni attorno dove vivono.

Subito dopo i rumeni e i drogati, vengono i concertisti del Primo Maggio nella mia blacklist da terrorista mancato. E lo dico con candore fanciullesco: non soffrirei neanche un pò se parlassero di una bomba in piazza oggi. E poi parliamoci chiaro: se percorri 1000km per sentire 2 canzoni di Vasco Rossi, sei SFI-GA-TO. Ma masturbati sull’ultima serie di “Baywatch” – meno sforzo e sicuramente più appagante.

Vi lascio, vado a sentire il “Bombarolo” di Andrè, che è meglio.

Annunci

Vi dichiaro Maritozzo e Moglie

Quando stamane ho visto questa scena al bar, non mi sono trattenuto: DOVEVO FOTOGRAFARLA e DENUNCIARLA. Le due signorine in primo piano di spalle stanno assaporando le gioie del MARITOZZO ALLA PANNA. Appena le ho viste, non ho vomitato solo perchè mi sarei sporcato i sandali nike che indossavo. A parte l’evidente bisogno fallico surrogato (con tanto di PANNA!), non troveranno altro MARITO che il MARITOZZO nella vita. Rimarrano sole a vita, e ben gli sta. Ma dico io: comprati un vibratore a coniglio se proprio necessiti del fallo, ma per favore: evita di fare pubblica dimostrazione di ingrassamento precoce. Perchè il mondo deve assistere a questo spettacolo indegno?

Nondimeno, queste simpatiche signore adipose mi hanno posto di fronte ai limiti mattutini, ovvero quelle cose che non tollero appena svegliato, ma che passano totalmente inosservate durante il resto della giornata. Eccone un’elenco.

  1. Gente che mangia cibi grassi al bar;
  2. Gente che sorseggia rumorosamente il caffè;
  3. Gente che non si prepara i soldi prima di arrivare alla cassa;
  4. Gente con i capelli lunghi stile TOTTImaAncoraPiùCheap;
  5. Gente che urla;
  6. Gente che si bacia;
  7. Gente che parla di calcio;
  8. Gente che ride sguaiatamente;
  9. Baristi lenti a recepire l’ordinazione;
  10. Baristi che ti servono il caffè già zuccherato.

Tutti quegli ignobili gesti sono deleteri per la mia psiche post-notturna e sono in grado di rovinarmi l’intera giornata. Non solo: se vedessi morire le persone che perpetrano questi reati, non provrei alcuna compassione; anzi ne sarei felice.

Perchè la mattina bisogna essere invisibili, non palesare la propria presenza al prossimo, in sostanza, non rompere il cazzo a me.

S-concerto

Ieri sera tutti mi dicevano: “Ho visto Madonna“.

E Roma divenne Lourdes. Amen.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: