APE regina

Rutelli, Ape Regina

Rutelli, l'API regina

Un grande avvenimento ha scosso la politica internazionale.

Mentre ancora echeggiano i festeggiamenti per il Ventennale della caduta del Muro di Berlino, e il presidente della Fao annuncia uno sciopero della fame per protestare contro la poverta’ mondiale, Rutelli ha fondato un nuovo partito! Si chiamerà “Alleanza per l’Italia” (API).

La stampa internazionale ha dato grande risalto a questa notizia: grandi attese sul nuovo soggetto politico da parte dell’Afghanistan, che segue i talebani dovunque installino una nuova cella operativa. Non si aspettavano che sarebbe successo in Italia, ma tanto meglio.

Faranno parte di “Alleanza per l’Italia” rinomatissimi esponenti politici di cui adesso non mi sovviene il nome; tutti faranno capo all’API regina Francesco Rutelli – l’ultima trans della politica italiana da quando Luxuria non siede più in Parlamento. 

API avra’ un programma preciso: un comitato scientifico leggerà ogni giorno gli editoriali di Avvenire e dell’Osservatore Romano. I prescelti saranno posti all’attenzione dei cittadini a Porta a Porta – e quelli che supererano il 40% di share nella fascia 60-90 anni prenderanno parte al programma di partito.

Non hanno ancora un logo ufficiale: per ora c’e’ solo una croce rossa e verde. “I comunisti europei la posso levare dalle scuole, ma non nel nostro partito!” ci ha confessato una fonte interna al partito. Il logo definitivo sara’ scelto in Internet come fu quello del PD – però voci sostengono che il claim e’ gia’ stato scelto: IN TRANS WE TRUST.

Facciamo un grandissimo in bocca al lupo a Rutelli. E che ci rimanga dentro a lungo.

Di questo sì che ha un gran bisogno l’Italia!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: