Esercito Ruttonario

Ieri la Lega ha depositato un disegno di legge sull’istituzione di eserciti regionali. Piccola bagarre con Calderoli, che pensava di aver firmato per eserciti LEGIONARI. “Mi dissocio” ha dichiarato – e per sfogarsi, ha dato fuoco al codice penale, danzando nudo ai ritmi celtici di Enya.

Bossi, ministrello delle riforme, si dice soddisfatto: “finalmente una riforma epocale”. Ma Silvio se l’e’ presa, perche’ ha il copyright sull’espressione. Umberto, amico di sempre, ha rettificato: “finalmente una riforma e’ pocale!”. Riformando anche la grammatica. Instacabile, tenero e balbuziente ministro.

La proposta di legge prevede che i nuovi militari intervengano solo in casi di emergenze sul territorio. Assieme alla Protezione Civile, e alle telecamere di Porta a Porta. Qualcuno ha obiettato che ci saranno più aiutanti che gente da aiutare. Ma Borghezio dal Parlamento europeo ha tuonato: “froci, culaton, rott in cul!”. Era solo una registrazione partita erroneamente dal suo ufficio stampa.

Rimane un mistero la copertura economica. Considerando che l’attuale esercito gia’ naviga in cattive acque, Tremonti ha ingegnato un nuovo meccanismo fiscale: un’accisa sulla pizza margherita. “Ce lo impone l’Europa, e la Cina e’ dietro l’angolo. La globalizzazione e’ colpa di Prodi” ha dichiarato ai giornalisti che gli chiedevano spiegazioni sul nuovo dazio.

Diversi i detrattori. Il ministro La Russa e’ indignato: “L’esercito non si parcellizza!”. E poi ha mandato a fanculo un passante, tanto per non perdere l’allenamento. Il PD e’ diviso. Chi sostiene sia un’ottima idea per dare occupazione, altri sono contrari perche’ e’ una riforma propagandistica. La sintesi l’ha fatta a fine serata Bersani: “Noi del PD daremo battaglia in Aula su questo provvedimento”. Nel fuori onda, il segretario si e’ rivolto a Letta, chiedendogli di cosa si stesse parlando.

Se cercate di cambiare canale, non potete. Questa e’ l’Italia, bellezze!

Annunci

Complotto

Esiste un complotto che mira a far fuori Berlusconi. Chi si cela dietro questo attentato al miglior premier da 150 anni? I magistrati? I comunisti? La Binetti? No! Sono i suoi stessi dipendenti (parlamentari e non). Abbiamo raccolto una serie d’indizi.

1) Blitz del pidiellino Vitali. Spunta una sua proposta prescrizione breve per gli over 65. Opposizione insorge. Berlusconi non ne sapeva nulla. Lui s’interessa solo alle under 18.

2) Prima alla manifestazione delle donne, poi ieri ad Annozero. Emma Marrone e’ scatenata contro il governo. Maria de Filippi, oltrei ai froci, nasconde pure i comunisti nella sua scuderia?

3) Bersani ha raccolto 10 milioni di firme contro il premier. Molte sono a nome dello stesso Berlusconi. Ghedini, pensando si trattasse di un ennesimo lodo, ha firmato compulsivamente a nome del capo.

4) Federalismo, le regioni leghiste attaccano i provvedimenti del governo. Bossi da ministro li attacca, e da leghista gli da ragione. A mediare, Gianni Letta che ha padronanza nel trattare lo schizofrenia da 16 anni.

5) Non bastava il Bunga Bunga. Condannato a 15 anni l’ex assessore alla famiglia di Alemanno, don Ruggero Conti. Violento’ 7 ragazzini. Bimbo, bimbo!

Povero Silvio. Si circonda, a sua insaputa (chiaro!), di pederasti, schizofrenici e grafomani. Senza considerare gli amichetti che cercano di estorcergli denaro. Passi 74 anni della tua vita a costruirti un impero, e ti ritrovi a vivere in una cloaca ad un passo dalla morte.

Devo dirtelo. Silvio, mi fai davvero pena (in tutti i sensi).

CEI c’e’

Non sapevo che la sigla CEI stesse per Cazzi Esteri Italiani. Improvvisamente mi e’ chiara la mission dell’organizzazione vaticana del card. Bagnasco. Ieri ha detto: “Se il federalismo unisce e’ un valore, ma se divide e’ un disvalore”.

Alcune domande al cardinale.

1) Ma qualcuno le ha chiesto un’opinione in merito? Le sembra che io intervenga sulle questioni del suo Stato?

2) Non esiste un Concordato del 1984 che, a fronte di moltissimi sgravi fiscali, vi vieta di entrare nella nostra politica?

3) Inoltre, chi e’ lei per parlare di valori, considerando che è parte di una dittatura?

4) Ma chi scrive le sue dichiarazioni? Arrigo Sacchi?

Ancora più disgustosa, ma scontata, la reazione politica: tutti i cagnolini a rispondere o appoggiare le dichiarazioni del cardinale. Mi devo prendere il buscopan quando vi vedo a pecora sull’altare del Vatic-ano, invece di dire gentilmente al prelato di occuparsi degli affari propri. Bagnasco apre la bocca, e voi gli leccate il culo. Nessun orifizio vaticano è trascurato, c’è da dirlo.

La laicita’ e’ una questione di dignita’ e coraggio.

Mi rendo conto che chiedere tali doti ai polli-tici odierni sia decisamente troppo.

La sincronicità o della sfiga tecnologica

“La sincronicità è un termine introdotto da Carl Jung nel 1950 per descrivere una connessione fra eventi, psichici o oggettivi, che avvengono in modo sincrono, cioè nello stesso tempo, e tra i quali non vi è una relazione di causa-effetto ma una evidente comunanza di significato. La sincronicità è relativa quindi alle “coincidenze significative” (da Wikipedia)

Cosa pensereste se allo stesso tempo:

  1. Vi si rompesse il pc del lavoro
  2. Vi si rompesse il pc personale
  3. S’impalasse l’Ipod
  4. Vi bloccassero il vostro dominio personale
  5. Vi promuovessero aumentandoti il carico di lavoro (da fare al PC)

Come leggete, Jung aveva una risposta a questa mia domanda: le chiamava “sincronicità” – e per uno che credeva nell’anima del mondo, dove tutto aveva un senso, è pure una bella cosa. Ma per uno che in questa stronzate ci crede zero, si chiama solo fottuta sfiga. E del peggior tipo: quella tecnologica. Infatti, mi si è sempre capitato (ma anche ad amici e partner) che quando si rompeva un cellulare, seguiva a ruota l’ipod ed il pc. Come se ci fosse una sorta di sindacato del microchip che tutto ad un tratto ti si rivolta contro. Ed allora, scende il dramma più totale – perchè nulla si può per risolvere la situazione.

Se credessi nelle sincronicità, direi che l’anima mundi mi sta comunicando chiaramente di andare a vivere in Thailandia, aprendo una simpatica impresa che con la tecnologia ha poco a che fare..credo mi orienterei verso il turismo sessuale.  Il sesso non s’inceppa mai. (Anche se prenderei solo maggiorenni e consenzienti, sia chiaro! Non si scherza con il turismo sessuale – altrimenti mi trovo la Brambilla a rompermi le balle).

Insomma, tutto questo per chiarire il perchè della mia prolungata assenza, che termina oggi*. Intanto il mondo è cambiato: Obama è stato incoronato reginetta di bellezza del regno dei fast food (e ha già chiuso Guantanamo e aperto i fondi pro-aborto), il federalismo è stato votato ad ampia maggioranza della camera a gas, a Gaza si sono fermati i bombardamenti di testosteroni israeliani contro gli ovuli palestinesi (ma l’Annunziata ha lanciato i suoi contro Santoro in diretta TV), e la Gelmini ha comunicato sul suo canale di porntube le materie della seconda prova dell’esame di frigidità.

Tante cose, tanti avvenimenti in così pochi giorni. Mi siete mancati tutti.

*Sto ancora risolvendo i problemi con il server per ripristinare ilsarcotrafficante.net, ma è questione di giorni.

Trans-federalismo alla Vendola

Nichi Vendola

Vendola: “Si al federalismo, se le carte non sono truccate

Nichi da bravo COMUNISTA, però CATTOLICO, però OMOSESSUALE, vuole essere l’unico a truccarsi in politica.

Ancien Regime

Luigino: “Detassazione degli straordinari, riforma giustizia, legge finanziaria anticipata, riforme federaliste ….papà, ma Berlusconi è iperattivo”

Padre: “Si, lavora a pieno REGIME

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: