Laicità

Un termine sputtanato nel discorso politico italiano almeno quanto “riformismo”. L’etimologia della parola deriva dal greco Laikos, del popolo: era laica qualsiasi decisione presa dal popolo e non da istituzioni religiose.  Un atteggiamento si dice laico quando e’ scevro da qualsiasi condizionamento ed e’ improntato al bene collettivo.

Possiamo dire che gli USA siano un paese laico? Analizziamo due decisioni di ieri della Corte Suprema: da un lato, ha definito legittimo processare lo Stato Vaticano per i casi di pedofilia; dall’altro, ha eliminato i limiti all’uso delle armi private dichiarando la legittima difesa un diritto costituzionale inalienabile. Dall’ottica italiana (medievale) sembrano due posizioni inconciliabili: la prima liberal e la seconda conservatrice. Ma hanno una matrice comune: l’osservazione “laica” del dettato costituzionale. Entrambi i principi (certezza della pena e autodifesa) sono diritti garantiti dai padri fondatori e come tali vanno tutelati senza se e senza ma. Perche’ la laicita’ e’ un metodo di giudizio, non un giudizio in se’.

Osserviamo ora l’Italia. I nostri politici hanno un atteggiamento laico nei confronti della res pubblica? Seguono cioe’ la massima espressione di “laicita’” che e’ la nostra costituzione? Ieri tre eventi hanno scandito l’agenda politica nostrana: Berlusconi invitava a “scioperare” contro i giornali; il neoministro Brancher rifiutava le dimissioni nonostante abbia un processo in atto e non abbia alcuna delega ufficiale; proposto un condono arecheologico, che depenalizza il possesso di beni di interesse storico. Tre punti politici che fanno puzzare di cadavere la suddetta laicita’.

Molti contrappongono la laicità alla religiosità – ma lo trovo antico, perchè il vero nemico giurato è il populismo. La differenza sostanziale è l’uso che si fa del “consenso popolare”: il politico laico lo vede come una delega provvisoria, il secondo come lascia-passare. Cosa sia meglio lo lascio decidere a voi, ma su una cosa posso essere certo: in questo paese, il laico è benvenuto quanto un immigrato. Fra poco, ci toccherà andare in giro con il permesso di soggiorno.

Annunci

Fango

Minzolin, un uomo uno manzo da macello

Minzolini, un giornalista da vendere

Ancora si cercano i dispersi di Messina, una citta’ annegata nel fango, della politica e delle istituzioni. Berlusconi dice che avevano gia’ previsto il disastro e promette un piano Abruzzo anche per la Sicilia. Il copia e incolla e’ ormai una prassi nella politica dell’emergenza del Governo. Retorica o no, la domanda da farsi e’ il perche’ non abbiano fatto nulla se era tutto cosi’ prevedibile. Invece di produrre un film nazionalistico sulla Sicilia, perchè il Premier non ha messo in campo il suo rinomato decisionismo per salvarla?

Ma l’infangamento politico non ha preso neanche un giorno di pausa: mentre si contavano ancora i morti, il direttore del TG1 Minzolini e’ andato in onda con un suo editoriale non sulla tragedia, ma sull’ “incomprensibilità” della manifestazione per la liberta’ di stampa a Piazza del Popolo. Lo chiameremo d’ora in poi Manzotin: un giornalista, uno spot pubblicitario. Per lui, infatti, il vero regime mediatico e’ quello che va contro il Governo; per cui, a piazza del Popolo, c’erano trecentomila allucinati in preda a visioni. Il cdr del TG1 e’ subito insorto contro il suo direttore, ed ha costretto alla lettura di una lettera di dissociazione al tg delle 20.

La schizofrenia è ormai l’unico programma politico della maggioranza. Girano la frittata, accusano gli altri di cio’ per cui loro sono accusati, in un gioco di “specchio riflesso, chi lo dice e’ fesso” degno di bambini cerebrolesi di 6 anni. Ed i giornalisti del Regime non fanno eccezione: seguono il Capo senza dignita’ o senso critico.

Il Premier promette a Messina la consegna di new case, di new towns, e di altre newita’. Ma quando promettera’ a noi italiani l’unica che c’interessa: che si ritiri una volta per tutte. Cosi ci libera dal fango in cui affoghiamo ormai da 15 anni.

Messina resisti! Un abbraccio forte a tutti i siciliani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: