I Gggiovani

Ogni tanto li ricacciano dal cappello, stile coniglietto bianco sfigato e sedato di Xanax. Di loro non è dato sapere nulla: età, professione, idee, passioni, interessi. Alcuni li hanno avvistati in notti stellate, chiamando la società italiana per il paranormale, perchè allarmati di un attacco alla Terra imminente. Sono i GGGGGiovani, questa strana bestia. Ci sono alcuni indizi che potranno aiutare i lettori ad identificarne uno. Ecco il decalogo.

1) Solitamente sono lontani da luoghi quali il Parlamento o Palazzo Chigi;

2) Chi ne parla di solito non lo è: ha mediamente 80anni e 50 anni di carriera politica;

3) Odiano le vocali: i loro manoscritti si ispirano al sanscrito. TVTTB, DV KZ6?, PGLL TT N CLO, etc etc;

4) Disprezzano i peli, soprattutto le sopracciglia che cercano di eliminare ad ogni costo;

5) Urlano simpatici slogan in rima, ma sono tremendamente stonati;

6) Puzzano di un misto di sudore e ormoni adolescenziali: la cosidetta “ormonella”;

7) Abitano in periferia, ma vengono sempre a rompere il cazzo…ehm, a protestare in centro;

8 ) Sono no global: lo scrivono sempre dal loro iPhone su Facebook e Twitter mentre mangiano da McDonald’s;

9) Non sono violenti, ma provategli a levare Uomini&Donne;

10) Vogliono il lavoro, ma se glielo date si chiedono: “perchè proprio a me???”.

Spero di aver fornito al lettore dei chiari strumenti d’identificazione di questo strano e nuovo abitante della Terra. Con un consiglio finale: se ne vedete uno, sputate per terra, dite CAZZO dieci volte e arrabbiatevi perchè Facebook non funziona sul cellulare. Eviterete le mazzate.

“Tagliati” per la politica

Oltre alla politica del “Dividi et impera” di cui ho ampiamente parlato, il governo Berlusconi fa uso di un’altra tecnica, mutuata dall’informatica: “Taglia e copia”.

Alcuni esempi recenti.

Universita’: taglia 700 milioni (il 10% del totale), ma non mette in copia i docenti che vogliono protestare per la riforma Gelmini. Più merito, meno sprechi. Leggi: meno soldi, più precari.

Fisco: taglia l’Irap, ma non mette in copia Tremonti, che s’incazza come un cefalo e minaccia le dimissioni. Scontro rientrato con una marchetta su una ipotetica cabina di regia della politica economica del governo.

Sicurezza: taglia i fondi al ministero dell’Interno per 263 milioni, pero’ non mette in copia i poliziotti che sono scesi in piazza in protesta.

Biotestamento: taglia il dibattito parlamentare sul testamento biologico, ma non mette in copia l’opposizione che aveva presentato diversi emendamenti.

Il governo taglia, taglia, taglia e non mette mai in copia chi di dovere. Però, stranamente, non dimentica MAI di mettere in copia i giornali, inondandoli di slogan propagandistici. Che casualità.

Le Tre C

Ricordate le tre “I” del primo governo Berlusconi? Inglese, Internet e Imprese? A quanto pare, sono tutte andate a puttane, come il premier.

Inglese: con la nuova (ennesima) riforma Gelmini, tutti gl’indirizzi di scuola superiore avranno meno ore di lingua straniera e più di latino, filosofia e italiano.

Internet: ieri il Premier ha candidamente dichiarato di non saper usare Internet, perche’ tanto quando vuole sapere qualcosa, lo chiede a Letta.

Imprese: con il varo della Banca del Sud e dei Tremonti Bond, siamo tornati ai cloni delle politiche economiche dei governi della DC.

Tutto in questo governo e’ tremendamente stantio, vecchio, triste, decrepito, morto. Nello scorso post, parlavo della cronofobia dell’Esecutivo, ma avanzerei un’ipotesi ulteriore: siamo di fronte ad un caso patologico di gerontofilia acuta.

E mentre loro si masturbano sull’esequie dei passato, l’Italia sta cadendo a pezzi, 500mila posti di lavoro persi in tre mesi, l’odio verso le diversita’ e’ sempre più acuto (lunedì bocciata legge anti-omofobia, e ieri sera aggrediti una trans a Roma ed un prof gay a Napoli) ed il credito alle imprese e’ ai minimi storici.

Ieri hanno pubblicato uno studio inglese secondo cui i bambini a cui non si raccontano favole crescerebbero con seri handicap linguistici. Ebbene, per l’Italia accade il contrario: questi signorotti di favole ce ne raccontano da 15 anni, ma le facolta’ linguistiche le abbiamo perse ugualmente: restiamo tutti zitti ad ascoltare il Boss, a capo basso e schiena dritta.

Alle tre I di Silvio, oppongo la domanda dalle tre C:

Come Cazzo Cacciarli?

Aperti per ferie

Fa un caldo boia, i vecchi schiattano, IO SUDO PURE AL CULO, ma loro non mollano!

1) La pillola del giorno dopo viene ammessa in Italia? E loro protestano.

2) Il Tar annulla i crediti degl’insegnanti di religione? E loro protestano.

3) Madonna fa un concerto il 15 agosto in Polonia? E loro prostestano.

Ma questi benedetti (?) cattolici non c’hanno un ca…techismo da fare in estate?

E porca Eva: MA MANDATE IN FERIE L’ESOFAGO ALMENO AD AGOSTO!

Ps Stranamente, però, se Papi si fotte escort minorenni stanno zitti. Quando si dice “Scagli la prima pietra..”

La sincronicità o della sfiga tecnologica

“La sincronicità è un termine introdotto da Carl Jung nel 1950 per descrivere una connessione fra eventi, psichici o oggettivi, che avvengono in modo sincrono, cioè nello stesso tempo, e tra i quali non vi è una relazione di causa-effetto ma una evidente comunanza di significato. La sincronicità è relativa quindi alle “coincidenze significative” (da Wikipedia)

Cosa pensereste se allo stesso tempo:

  1. Vi si rompesse il pc del lavoro
  2. Vi si rompesse il pc personale
  3. S’impalasse l’Ipod
  4. Vi bloccassero il vostro dominio personale
  5. Vi promuovessero aumentandoti il carico di lavoro (da fare al PC)

Come leggete, Jung aveva una risposta a questa mia domanda: le chiamava “sincronicità” – e per uno che credeva nell’anima del mondo, dove tutto aveva un senso, è pure una bella cosa. Ma per uno che in questa stronzate ci crede zero, si chiama solo fottuta sfiga. E del peggior tipo: quella tecnologica. Infatti, mi si è sempre capitato (ma anche ad amici e partner) che quando si rompeva un cellulare, seguiva a ruota l’ipod ed il pc. Come se ci fosse una sorta di sindacato del microchip che tutto ad un tratto ti si rivolta contro. Ed allora, scende il dramma più totale – perchè nulla si può per risolvere la situazione.

Se credessi nelle sincronicità, direi che l’anima mundi mi sta comunicando chiaramente di andare a vivere in Thailandia, aprendo una simpatica impresa che con la tecnologia ha poco a che fare..credo mi orienterei verso il turismo sessuale.  Il sesso non s’inceppa mai. (Anche se prenderei solo maggiorenni e consenzienti, sia chiaro! Non si scherza con il turismo sessuale – altrimenti mi trovo la Brambilla a rompermi le balle).

Insomma, tutto questo per chiarire il perchè della mia prolungata assenza, che termina oggi*. Intanto il mondo è cambiato: Obama è stato incoronato reginetta di bellezza del regno dei fast food (e ha già chiuso Guantanamo e aperto i fondi pro-aborto), il federalismo è stato votato ad ampia maggioranza della camera a gas, a Gaza si sono fermati i bombardamenti di testosteroni israeliani contro gli ovuli palestinesi (ma l’Annunziata ha lanciato i suoi contro Santoro in diretta TV), e la Gelmini ha comunicato sul suo canale di porntube le materie della seconda prova dell’esame di frigidità.

Tante cose, tanti avvenimenti in così pochi giorni. Mi siete mancati tutti.

*Sto ancora risolvendo i problemi con il server per ripristinare ilsarcotrafficante.net, ma è questione di giorni.

Rassegna(ta) stampa – 5 dic 08

La Gelmini ha aperto un suo canale su Youtube: “Non mi arrendo allo status quo”.

Applicata la porn tax per la visione dei suoi contenuti.

La Clinton si taglia lo stipendio per diventare segretario di stato

Da noi, Borghezio prende l’indennità per sparare cazzate in TV.

Alitalia, -33% passeggeri ad Ottobre.

CAI, CAI, CAI!

La rivista Playboy apre in Italia.

D’ora in poi, sapremo dove pescare rumene per fare le Veline.

Le “gemelline” dell’Isola dei Famosi in visita a Palazzo Grazioli.

Il Premier si fa in due per la crisi.

Rassegna(ta) stampa – 21 nov 08

Scuola, Berlusconi: “Le classi ponte non sono discriminatorie”

Classi-ponte, prestiti-ponte: ma fateglielo fare ‘sto ponte sullo Stretto, così la smette di girarci attorno!

Economia, Epifani: “Sta arrivando una valanga”.

Dì qualcosa di sinistra…non di sinistro! Fammi grattare, va.

Riforma Gelmini, studentesse la sostengono con calendario hard

“Chi la dura, la vince” e figurati se lo fai indurire.

Gossip, il divorzio tra Madonna e Guy Ritchie è stato formalizzato.

Finalmente Madonna si è liberata della moglie.

Spettacolo, dopo “Don Matteo”, Terence Hill torna al Western.

Da sparare sentenze morali a sparare pallottole il passo è breve.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: