Maschio Alfa

Chris Evans

Chris Evans

Un maschio alfa è – ufficialmente – “l’individuo che in una comunità è seguito e rispettato”. Nella pratica, ne vedete un esempio in foto. E’ bello, maschio, intelligente, simpatico, protettivo, irresistibile, ironico, istrionico, carismatico. Di solito svolge le tre professioni egocentrice per eccellenza: avvocato, marchettaro, attore. Se ci pensate, l’unica differenza tra loro è l’albo in cui sono iscritti.

Il maschio alfa è qualcosa di più di un leader – è un’ideale regolativo per la maggior parte degli uomini, un vorrei-ma-non-posso aspirazionale infinito. Inutile dire che uno punta maggiormente sul cervello, perchè se siete in una rissa, o subìte un supruso (peggio: se la vostra donna lo subisce) vorreste essere come lui, con due palle sotto così. Essere intellettuale è una “maschioalphizzazione” del gracilino, che vuole rendersi “seguito e rispettato” almeno nelle questioni di cervello; ma di fatto, rimane un triste, grigio, squallido surrogato dell’orginale.

I maschi alfa sono soliti accompagnarsi da belle donne (o begli uomini, se sono omosessuali) che mostrano a mò di trofeo di caccia; per loro, la vita è l’eterna sfilata degli obiettivi raggiunti e dei cadaveri che hanno sparso in battaglia. Fino ai 18 anni si misurano la lunghezza del pisello almeno 4-5 volte al giorno, ma poi capiscono che conta di più la larghezza, e allora gli si apre un mondo.

Il maschio alfa disprezza gli altri maschi, e se trova un suo similare, tende ad entrarvi in competizione; quelle rare volte in cui degli alfa si uniscono danno vita ai governi Berlusconi o ad un film porno gay. Durante l’estate, tendono ad odorare maggiormente di sudore per marcare il territorio e guai a farglielo notare: l’ascella pezzata è loro distintivo testosteronico.

Le donne FINGONO di non desiderarli, ma tutte vorrebbero essere prese violentemente da un maschio alfa – non foss’altro perchè amano lamentarsi con le amiche che l’uomo le scopa stile coniglio in calore. Le donne godono di più a (s)parlare di sesso che a farlo (ma questa è un’altra storia).

Tutti vorremo essere maschi alfa – per quello, io seguo attentamente le vicissitudini di Veltroni. Lui è l’anti-maschio alfa, è il maschio zeta. Basta fare il contrario di lui e sarete sulla buona strada.

Buona vita a tutti.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: