Gli ori del Santo

Ieri, giorno in cui ho preso possesso della mia nuova casa (la prima da solo, dopo nove anni di condivisione abitativa dai tratti surreali e schizopatici), vengo a sapere di un efferato delitto alla libertà personale di un proprietario di casa. Il cittadino è la povera Lory Del Santo che ha subìto un abuso di potere senza precedenti, frutto “dell’invidia del vicinato”: le ruspe le hanno abbattuto il gazebo abusivo installato sul suo mega terrazzo con affaccio sul Colosseo a Roma. Un vero dramma. Soprattutto sentirli certi sfoghi di rabbia per chi non ha manco il balcone e stende i bagni nel cesso.

In un tempo in cui si fanno condoni a chiunque, dagli abusi edilizi con il Piano Casa  all’evasione fiscale con lo Scudo Fiscale, la povera Lory è l’unica vittima dell’intermittente “Legge e Ordine” dell’attuale Governo. Punirne uno, per insegnare a cento. Dal conto dei cento vanno però esclusi: i ricchi che depositano capitali all’estero e che commettono falso in bilancio, chi evade il fisco per non pagare le tasse sullo yacht ed altri ameni personaggi. Per cui, dei cento ne rimangono una 70ina che non commettono quei reati, ergo VANNO PUNITI.

Ironico: il governo che taccia la sinistra come elite di merda, premia sempre una minoranza ristretta di cittadini e lascia a chiappe all’aria la restante parte.  L’elite di merda è la popolazione italiana – e lo è, perchè nella merda ci vive e sprofonda ogni giorno. Altro che ruspe, munitevi di pala: ce ne sarà sempre di più da spalare.

Annunci

Salto al tornello, ora anche al liceo

A liceo Labriola, di Ostia (Roma), hanno introdotto un badge elettronico per segnalare la presenza degli alunni in classe. Si timbra all’entrata e all’uscita con la propria card con tanto di codice a barre; se si fanno 10 minuti di ritardo, il congegno stampa uno scontrino da far convalidare dalla segreteria per poter entrare. Non basta: dalle 9.30 i genitori possono accedere con una password al sito del liceo e controllare il tabulato orari del figlio; che comuque viene puntualmente inviato via sms ogni settimana. “Nessun Grande Fratello, è solo per ottimizzare i lavori della segreteria”.

Non nascondo il mio piacere ad una notizia del genere. Siccome saranno costretti ai tornelli da grandi, perchè non iniziare ad allenarsi già da ora? Così almeno avranno già il polso da tornellista e non si lamenteranno più in là per problemi al metacarpo,no?

Non solo: potrebbero legare alla timbratura delle promozioni particolari. Per esempio: quando arrivi in ritardo, oltre allo scontrino, potrebbero darti un buono sconto per il McDonald’s o per l’abbonamento alla palestra di quartiere. Oppure, perchè non mettere direttamente la lettura delle impronte digitali? Così almeno già facciamo un database da poter utilizzare nel caso qualche pecorella si smarrisca da grande. No, non è da Gestapo: serve per ottimizzare, no?

Certo, c’ è un capovolgimento della situazione: se nell’amministrazione pubblica devono “tornellare” i dipendenti, perchè questo badge non l’hanno fatto per i professori e gli amministrativi? Il badge agli studenti – che sono gli utenti finali del servizio pubblico – è come chiedere a chi entra in posta di timbrare un cartellino al posto degli sportellisti.

Ma guardiamo al lato positivo, non facciamo sempre i comunisti disfattisti: sarà un toccasana per l’economia! Dopo il piano casa, il piano tornelli creerà un enorme giro d’affari che rimettererà in moto l’economia del paese, no?

Viva il tornello anche a scuola, dunque!

Berlusconeide – Rassegna(ta) stampa – 21 marzo 09

Berlusconi: “Difendiamo la libertà della Chiesa“.

Si riferiva a Rita dalla Chiesa..dobbiamo liberarla da FORUM, porella!

Europee, Franceschini: “Berlusconi imbroglia gli elettori, io no“.

Perchè non capisce che l’elettorato è una femmina: più sei stronzo, più ti ama.

Obama, gaffe sui disabili al Jay Leno show. Chiede subito scusa.

Berlusconi avrebbe detto: “Non mi avete capito, e poi mica è colpa mia se sono handicappati e comunisti!?”

Piano casa, Berlusconi: “alla UE piace il nostro piano“.

Ed dopo gli hanno costruito una veranda attorno per farlo stare zitto.

Congresso PDL, apre La Russa.

Passi in avanti: e pensare che erano fascisti che odiavano Mosca.

Dopo Fiorello, anche Mike Bongiorno passa a Sky.

E il “cielo” è sempre più bluuuuuuuuu!

Piano-Casa e Pene-Casa?

Chi non ha mai ricevuto via email uno spam che decantasse la fantomatica pillola-allunga-pene? Io ne ricevo in continuazione, sarà perchè sono registrato a tutti i siti porno del pianeta, per cui avranno fatto delle assunzioni (peraltro, alquanto questionabili: io potrei vedere porno a scopo didattico e non per compensare mie mancanze falliche!).

Il piano casa di Berlusconi somiglia proprio al sogno dell’allungamento del cazzo perenne. C”è crisi a letto? Sparati gli ormoni della crescita! C’è crisi immobiliare? Sparati un bel condono! E così via, potremmo contarne così tante di riforme berlusconiane dal vago sapore fallico. Quest’uomo governa l’Italia come governa il suo uccello in bagno (quando ce la faceva ancora!).

Leggendo l’entusiasta intervista al presidente dell’ANCE (associazione nazionale costruttori edilizi) sembrava il bimbo che difende l’amichetto che hanno sgamato con il giornaletto porno in classe: MA NOI GUARDIAMO LE DIDASCALIE!!!

Se credessi in Dio gli chiederei un solo favore: che facesse venire Berlusconi una volta per tutte. Se scopasse davvero come dice, certamente non sublimerebbe la voglia di figa legiferando certe cazzate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: