Il complotto internazionale contro Susan Boyle

Per chi non conoscesse Susan Boyle (e siete dei disperati in tal caso), vi spiego chi è: una donna disoccupata di 47 anni inglese che, dopo aver sorpreso tutti nel programma “Britain’s got talent” (vedi video), è diventata una vera celebrity mondiale. Sabato scorso, durante la finale dello show, non è riuscita a vincere posizionandosi al secondo posto. No problem: per Susan erano già pronti un film, un libro ed un album; la stampa inglese calcolava che alla fine dell’anno Susan avrebbe guadagnato circa 7 milioni di euro. Ma l’altra sera è successo l’imprevedibile: Susan ha avuto una crisi di nervi ed ora è ricoverata in ospedale. Anche il primo ministro Gordon Brown si è informato sul suo stato di salute.

Io sono in lutto da quel momento: Susan è il mio role model personale, è quanto tutti noi dovremmo avere come esempio per poter vivere una vita piena e soddisfacente. Lei è CESSA, ORRENDA, FUORI MODA e con una VOCE DECISAMENTE TRISTE…ma quando canta, beh signori, quando canta è un PEZZO DI DIO in versione canora. E lei lo sapeva da sempre quanto valesse e ha avuto le palle di presentarsi in uno show simile al nostro X FACTOR alla veneranda età di 47 anni (che per un TV show equivale a 90) e fottersene di tutti e tutto. Lei è L’Esempio contro l’imperante Katemossismo dei nostri giorni.

Io ho una mia teoria serissima sulla sua crisi di nervi: le multinazionali della cosmetica e della moda l’hanno avvelenata perchè non potevano sopportare l’idea di una donna così lontana dal modello anoressico e deprimente che loro propugnano.

Susan devi lottare per tutti quelli che sono CESSI e ORRENDI, perchè è solo grazie a te che ora anche io rivolgo loro la parola e li considero esseri umani.

Grazie Susan! Take care!

Annunci

Americana

USA. Duane “Dog” Chapman è protagonista di un reality show in cui arresta ogni tipo di deliquenti ogni settimana. E’ uno show che lo ho reso famossissimo in tutti gli USA. Il figlio di “Dog” aveva bisogno di soldi, e così passa ad un quotidiano americano una cassetta in cui ha registrato una telefonata con il padre. Nella conversazione, “Dog” cercava di spiegare al figlio perchè smettere di frequentare la sua attuale donna; purtroppo, “Dog” utilizza l’espressione “fottuta negra” 2 volte nella conversazione. Una volta che la cassetta è resa pubblica, si scatena il putiferio attorno a questo popolare personaggio (il suo costume è andato a ruba nell’ultima festa di Halloween, i bambini lo adorano). In pochi giorni, “Dog” è passato da eroe a fecca dell’umanità.

Vi scrivo dopo aver visto il Larry King Live show, dove “Dog” ha fatto un pubblico mea culpa (piangendo), ha ammesso di non essere razzista, e promesso di non usare più , testuale,: “The F word, The N word”, ovvero Fuck e Niger (fottiti e negro); Dog ora frequenta un corso per gestione della rabbia ed il suo show è stato momentaneamente sospeso e spera di potersi reintegrare al più presto nello showbiz.

Mi limito alla seguente riflessione:
peccato che Dog non sia nato in Italia;
ora sarebbe Ministro della solidarietà sociale;
O sindaco di Verona.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: