Fecal Politik

Corrotto
Pedofilo
Dittatore
Puttaniere
…Ed ora anche Mafioso.
Fra un po’ andra’ anche a escort trans: pur di dire che che lui non e’ da meno ai lerci comunisti.

In Italia, la Real Politik l’abbiamo sorpassata da tempo: da 15 anni sguazziamo felici nella Fecal Politik, una politica che delle feci si fa vanto e alle quali erige monumenti commemorativi.

La grande beffa della merda e’ che per quanto crei disgusto all’inizio si finisce con l’abituarsi al suo odore. Chiedete ad un bambino di Calcutta dell’aria che respira e vi dira’ che e’ normale, regolare. Non ha conosciuto altro che quella e gli va bene cosi’. Morira’ 30 anni prima di un suo coetaneo occidentale, ma non si sognera’ mai di attribuirne la colpa all’aria che respira.

Ed e’ cosi l’Italia: una Calcutta costante, al Governo, nel Parlamento, nelle Amministrazioni locali e persino nel Giornalismo. Un’aria cosi’ viziata da ciarpami vari che manco più ci accorgiamo di esserne vittima. Siamo il paese dove si respira più conflitto politico in Occidente, eppure su cosa dibattiamo veramente? Sulla merda, appunto.

Tutto normale, tutto regolare. Fino a che un giorno passera’ un camion spurgo e ci portera’ tutti nella fogna. Ma in fondo, che differenza ci sara’ rispetto ad oggi?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: