1-2-3 Prova

Veronica Lario all’indomani del divorzio col marito disse: “Vi preoccupate tanto di mio marito, ma dovreste pensare a quello che verra’ dopo di lui”. Profetica: in questi giorni, stiamo assistendo alle prove del post-berlusconismo dopo delle elezioni che hanno visto il PDL in caduta libera al 26%.

La Lega ormai impersonificati i panni della DC e’ divenuta campione di lottizzazioni sfrenate (regioni, banche, ospedali…); Fini reclama un posto d’onore per la sua minoranza, denunciando l’assenza di democrazia nel partito; e dal canto suo, Berlusconi “abbozza” senza risultare convincente più a nessuno. Tant’e’ che vuole assicurarsi il Colle per ritirarsi da queste beghe da Montecitorio.

Il PDL e’ ormai il Pollaio delle Liberta’, dove ogni pollo si sente “più uguale dell’altro” (Orwell docet). E quando Fini – che ora fa il gallo – tornera’ all’ovile, non ci saranno storie: le prove del caos sono ormai iniziate e sara’ difficile tornare alla normalita’. Semmai ce ne sia stata una una nel Pdl.

Auguri.

Annunci

Ciarpame

“Ciarpame senza pudore. Mio marito e’ come Napoleone”.

Veronica si e’ incazzata come una cefala questa volta. E, a meno che Silvio non decreti d’urgenza la censura alle consorti delle cariche di Stato (una sorta di lodo Alfano coniugalia), gli tocchera’ subire l’ennesima umiliazione pubica e pubblica. In effetti, un uomo che sublima la sua libido repressa di 70enne in liste elettorali neanche Freud l’avrebbe mai immaginato, ma Lui e’ riuscito a stupire tutti come sempre.

Candidare alle europee delle soubrettes: un colpo di genio, quanto ci scommettete che l’affluenza alle urne aumentera’?

Il PDL e’ la nuova DC? Si, Democrazia del Culo.

Vesponica

Durante “Porta a Porta”, Berlusconi più volte ha chiamato Bruno Vespa “Fede”.

Accortosi della gaffe, Silvio si è subito scusato con il presentatore: “Scusami, Veronica”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: